NL - FR - EN - DE - IT

Aperto da martedì a sabato dalle 10.00 alle 17.00. Chiuso la domenica e i giorni festivi.

Lunedì su appuntamento.

Venite a trovarci a Techno Classica Essen / 3 aprile - 7 aprile 2024 !✨

  

Eventi - Oldtimerfarm

Non esitate a contattarci via e-mail: info@oldtimerfarm.be o a chiamare il numero +32 472 40 13 38.

Buick Roadmaster 2-Door Skylark Convertible '53

€ 89.950

Riferimento ch9097
Marchio Buick
Modello Roadmaster 2-Door Skylark Convertible '53
Tipo cabrio
Anno di costruzione 1953
KM 80308 miles
Cilindrata 5273
Cambi automatico
Volante guida a sinistra
Prezzo € 89.950
  • Nessun Roadmaster comune, ma uno Skylark Roadmaster, il più lussuoso di tutti, realizzato per il cinquantesimo anniversario di Buick
  • La grandiosità americana degli anni ’50 nel suo massimo splendore
  • Con il manuale originale di istruzioni di Buick
  • Nel 1953 sono stati prodotti solo 1.690 modelli di Buick Skylark

 

Il Buick Roadmaster è stato introdotto per la prima volta nel 1935, è stato prodotto fino al 1958 ed è stato omaggiato dal 1991 al 1996. Fedele al carattere di Buick, il Roadmaster ha seguito da vicino le tendenze della produzione automobilistica americana, portando così sul mercato sette diverse generazioni. Questo spazioso cruiser americano è stato costruito come un indistruttibile "road hog", mostrando non solo il massimo lusso e dimensioni astronomiche, ma anche sotto il cofano dimostra la maestria americana nella costruzione di motori potenti.

Buick fa parte da lungo tempo del segmento di lusso di General Motors. Con l'introduzione del Roadmaster, è diventato nuovamente chiaro che appartengono giustamente a questa categoria. Nel 1936, il Roadmaster è arrivato sul mercato come una tipica auto imperialista prebellica. Era equipaggiato con un motore a otto cilindri in linea che produceva 120 CV, molto potente per l'epoca. Nel 1938 è stata introdotta una seconda generazione più potente, disponibile sia in versione cabriolet che berlina, ma questa volta con un design leggermente più slanciato. La terza generazione era più aerodinamica, sebbene avant la lettre, era anche più economica del passato e leggermente più piccola. Produzioni brevi e cambiamenti rapidamente implementati sono caratteristici del Roadmaster prebellico, poiché Buick ha sempre spinto i suoi limiti. Nel 1942 è stata realizzata una quarta generazione, ma nonostante le buone vendite, la produzione è stata interrotta presto a causa della Seconda Guerra Mondiale. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, il Roadmaster è diventato molto famoso e diffuso negli Stati Uniti, le vendite sono schizzate alle stelle. Nel 1949 arriva sul mercato una quinta generazione, anch'essa con il motore a otto cilindri in linea, che a partire dal 1953 viene sostituito da un motore V8, come non potrebbe essere altrimenti. L'aspetto esteriore è ornato con eleganti cornici cromate e curve abbondanti, più sono, meglio è. Questo slancio di design è continuato anche con la sesta e la settima generazione, apparse rispettivamente nel 1954 e nel 1957. Nel 1991, Buick ha reso omaggio in modo breve e non ufficiale al Roadmaster, utilizzando nuovamente il nome per la loro Buick Estate.

Oggi, il Roadmaster ha consolidato la sua posizione forte, la gente lo ama semplicemente. È ambito, in parte grazie al suo design stravagante e eccezionale che fa tornare alla mente la nostalgia dell'America degli anni '50.

Buick Roadmaster - quinta generazione

Nonostante i promettenti dati di vendita della quarta generazione postbellica, Buick decise di apportare modifiche nel 1949, quando la Roadmaster subì principalmente cambiamenti estetici. La distinzione visiva più significativa fu l'introduzione dei cosiddetti VentiPorts, i finestrini su entrambi i lati del cofano avrebbero dovuto inizialmente illuminarsi quando i cilindri venivano accesi, ma quell'idea non fu mai realizzata, quindi i fori rimasero semplicemente lì. Oltre alle modifiche visive, il cambio automatico a 2 velocità Dynaflow di Buick divenne di serie, così come il motore a otto cilindri in linea da 5,2 litri, che precedentemente rappresentava lo standard. Nel 1953, venne progettato un motore V8 da 5,3 litri per sostituire il motore a otto cilindri in linea. La Roadmaster veniva offerta anche in varie versioni: cabriolet, berlina, coupé o familiare; molte delle quali erano disponibili sia in versione a due che a quattro porte.

La quinta generazione del Roadmaster è stata la preferita della gente, ha addirittura battuto alcuni record di vendite nella serie Roadmaster. Non è necessario sottolineare che il quinto Roadmaster è stato glorioso, e nel corso dei decenni, ciò è ancora vero. Il Roadmaster resta un vero oggetto d'attenzione e un classico molto ambito, e ciò non è dovuto solo alle sue grandi dimensioni.

Informazioni tecniche:

Carrozzeria

  • Lunghezza (cm): 527
  • Larghezza (cm): 203
  • Altezza (cm): 150
  • Passo (cm): 309
  • Peso (kg): 1994

Meccanica

  • Motore: motore anteriore 5273 cc V8
  • Comando valvole: 16
  • Sistema di alimentazione: 1 carburatore Carter
  • Cambio: automatico a due marce
  • Trasmissione: RWD
  • Sterzo a sinistra
  • Potenza massima: 188 CV (140 kW) a 4000 giri/min
  • Coppia massima: 407 Nm a 2400 giri/min
  • Velocità massima: 177 km/h
Leggi di più